miglior-cilindro-motorizzato-e-elettronico

MIGLIOR CILINDRO MOTORIZZATO ED ELETTRONICO

Stai pensando di sostituire il tuo vecchio cilindro meccanico con un nuovo cilindro motorizzato o cilindro elettronico?

Sei stanco di dover cercare continuamente con le mani impegnate le chiavi di casa, inserirle nella fessura e perdere un sacco di tempo per aprire la serratura della tua porta d’ingresso?

Allora sei arrivato nella pagina giusta!

In questo articolo ti spiegherò in maniera breve ma esaustiva che cosa sono i cilindri motorizzati ed i cilindri elettronici.

Ti mostrerò nel dettaglio, inoltre, 9 tipi di cilindri motorizzati da poter montare nella serratura della tua porta blindata, opportunamente selezionati da Ferramenta Paride in più di 30 di esperienza nel settore.

miglior-cilindro-elettronico-wireless

Sommario

In questo articolo sono analizzati i seguenti 9 cilindri motorizzati ed elettronici:

Premessa

Prima di illustrare nel dettaglio i 9 tipi di cilindri motorizzati e elettronici che ho selezionato, è bene sottolineare alcuni aspetti importanti che riguardano la sicurezza di un portoncino blindato d’ingresso.

Il cilindro di una serratura è il primo baluardo che garantisce la protezione della tua abitazione da malintenzionati.

Tuttavia, anche avendo installato un buon cilindro , questo non significa che tutta la responsabilità della sicurezza sia delegata a questo componente.

cilindro-doppio-mezzo-con-pomolo-per-serratura

Un elevato livello di sicurezza si raggiunge, infatti,  quando il sistema in sé (porta blindata, serratura e cilindro) presenta degli elevati parametri anti-scasso.

Se vuoi approfondire gli aspetti normativi che definiscono la sicurezza di un cilindro per serratura, quali Durability,  Attack Resistance e Key Related Security, questo articolo ti aiuterà a capirne di più.

scala-sicurezza-cilindro-europeo-cisa

È facile intuire, di conseguenza, che anche nel caso il cilindro sia di buona fattura, ma la serratura non lo sia o sia malfunzionante, questa diventa l’anello debole del sistema.

Riassumendo, quando si installa un nuovo cilindro con un livello di sicurezza elevato è buona norma far verificare lo stato della serratura e se possibile sostituirla con un modello di ultima generazione.

Puoi leggere a questo link come sostituire una serratura di una porta in 10 passaggi.

Come è fatto un cilindro europeo?

Non l’ho detto all’inizio di questo articolo ma è bene precisarlo.

I cilindri motorizzati o cilindri elettronici sono disponibili nel mercato per la versione con profilo europeo (altrimenti detta a profilo sagomato o foro Yale) perché è il tipo più diffuso per le serrature di porte blindate.

Alcune aziende su richiesta li realizzano anche per cilindri con profilo ovale e tondo.

scegliere-cilindro-per-serratura

Il funzionamento base di un cilindro per serrature è sempre lo stesso.

Guardando il cilindro dal suo esterno si nota che nella parte centrale è presente una linguetta di colore scuro, chiamata camma o ingegno.

miglior-cilindro-europeo

La camma è l’interfaccia tra il cilindro e la serratura, infatti, è il componente che va in contatto meccanicamente con il meccanismo della serratura e che ne regola la sua apertura o chiusura.

All’interno del corpo principale del cilindro, che può essere di vari materiali a seconda del suo grado di sicurezza, sono alloggiati dei perni che scorrono su alcune sedi.

Il numero dei perni va generalmente tra i 5 e i 36, garantendo fino a 100.000 cifrature della chiave.

Spiegando il concetto in altri termini, maggiore è il numero di perni maggiori sono le combinazioni realizzabili e, quindi, meno probabile è l’apertura del cilindro.

Quando la chiave viene inserita, i perni (o pistoncini) sono portati nella posizione corretta e quindi il meccanismo di chiusura è sbloccato, permettendo la rotazione della camma.

I cilindri motorizzati e elettronici possono avere una variante rispetto a quanto scritto sopra: in una delle 2 semi metà non sono ospitati i pistoncini, ma un piccolo motore è inserito per azionare la camma.

Vedremo i dettagli nel seguito.

Quali sono le caratteristiche di un cilindro motorizzato o cilindro elettronico?

I cilindri motorizzati o i cilindri elettronici non sono tutti uguali.

È bene innanzitutto capire qual è l’utilizzo che se ne deve fare, tra Business to Business (B2B) o Business to Customer (B2C).

Quando si parla di B2B s’intende per esempio un’applicazione commerciale o industriale: un cilindro elettronico può essere montato per gestire gli accessi di un Bed & Breakfast oppure in un’azienda per escludere l’ingresso dei dipendenti in certi orari o aree.

Nell’applicazione B2C, invece, il cilindro è pensato per essere venduto direttamente al consumatore finale che lo andrà ad installare nella porta della sua abitazione.

In sostanza, l’applicazione B2B richiede generalmente delle funzionalità che non sono sempre richieste nel B2C.

ferramenta-paride-treviso-cilindri-smart-per-serrature

Alcune caratteristiche dei cilindri elettronici sono le seguenti:

  • Riarmo automatico o meno: la possibilità che il cilindro passi da una configurazione all’altra di accesso in modo autonomo;
  • Sistema senza fili o cablato (batteria o alimentazione elettrica);
  • Utilizzo di tastierini numerici o biometrici per avere l’accesso;
  • Badge o tessera per l’apertura;
  • Sistema in Cloud per la gestione dei dati e statistiche;
  • Connessione da remoto per la gestione degli accessi.

Giusto per prendere una caratteristica ad esempio, consideriamo il cablaggio: per un consumatore finale potrebbe essere sicuramente più semplice acquistare un cilindro motorizzato funzionante a batterie.

Il cablaggio per l’alimentazione elettrica, infatti, richiederebbe una spesa maggiore e un tempo di montaggio più lungo in quanto è necessario l’intervento di un elettricista.

Dall’altro lato per un’azienda non è pensabile di utilizzare un sistema a batteria, pur ricaricabile, visto l’elevato numero di accessi giornalieri.

Quali sono i componenti di un cilindro elettronico?

 A quanto spiegato poco fa si deve aggiungere una parte fondamentale per assicurare il funzionamento dell’intero cilindro: il motore.

A parte rari casi in cui il motore, come detto, è inserto all’interno del corpo del cilindro, la situazione più frequente è quella di un cilindro a cui viene applicato una sorta di pomolo dalla forma cilindrica.

Questo componente ospita al suo interno anche il ricevitore del segnale di apertura e chiusura.

Ma andiamo con ordine: ti spiegherò cosa serve per far funzionare un cilindro elettronico.

Innanzitutto ecco i componenti che devono o possono essere installati:

  1. Il cilindro vero e proprio da inserire nel foro della serratura dotato di azionatore e ricevitore;
  2. Un radiocomando o tessera magnetica
  3. Un magnete da applicare alla cornice della porta
  4. Il tuo smartphone dove scaricare un’applicazione IOS o Android
  5. Un lettore biometrico o un tastierino numerico (opzionali)

Il radiocomando è sempre fornito con il cilindro motorizzato ed è il più semplice dispositivo che va a sostituire la chiave durante l’utilizzo quotidiano.

Anche la tessera è spesso fornita con il cilindro e serve per comandare il funzionamento, semplicemente avvicinandola al ricevitore montato nel cilindro stesso.

È importante notare che la classica chiave meccanica è comunque in dotazione con i cilindri motorizzati, per ovviare a malfunzionamenti del sistema elettronico, o semplicemente al fatto che le batterie si possono scaricare.

Questo non è vero invece nei cilindri elettronici e vedremo nel seguito quali cilindri non permettono l’utilizzo di una chiave meccanica

Il telecomando può essere sostituito a sua volta dallo smartphone: in questo caso potrai aprire la tua porta blindata di casa semplicemente utilizzando il tuo telefono dopo aver scaricato l’applicazione dedicata del produttore.

Inoltre, tutti i produttori offrono delle soluzioni più sofisticate a complemento dei loro cilindri motorizzati, quali il lettore biometrico di impronte digitali o il tastierino numerico su cui digitare il codice per l’apertura.

Infine, i cilindri elettronici sono quasi sempre accompagnati da un magnete da fissare alla cornice della porta in modo che il cilindro chiuda la porta in automatico quando questa è chiusa.

Come si installa un cilindro motorizzato e un cilindro elettronico?

Nel caso più semplice, ossia in assenza di lettori biometrici o tastierini numerici, non sarà necessario rivolgersi ad un installatore o elettricista per l’alimentazione elettrica.

Tutti i principali cilindri elettronici, infatti, sono alimentati da delle batterie che devono essere sostituite dopo un certo numero di utilizzi o che possono essere ricaricate attraverso un cavetto di installazione.

Giusto per rendere l’idea della facilità di installazione, in questo video di Yale ti voglio mostrare i passaggi di installazione del cilindro Entr, i cui dettagli saranno visti a breve.

La cosa che avrai sicuramente notato è che la parte del cilindro con il ricevitore va montata dal lato interno della porta.

In questo modo dal lato esterno viene lasciata la parte di cilindro che può essere azionata anche con la chiave, detta” lato meccanico”.

Ti suggerisco di montare sempre dal lato esterno della tua porta blindata, un sistema Defender, come quello di Mottura, al fine di aumentare la sicurezza di cilindro e serratura.

I 9 cilindri motorizzati ed elettronici selezionati da Ferramenta Paride

Come promesso vediamo ora passo dopo passo gli 9 cilindri motorizzati e cilindri elettronici che ho selezionato per i miei clienti: sono elencate di seguito le caratteristiche e i punti di forza o debolezza di queste soluzioni.

1. Pomolo motorizzato XFREE Mottura

Il primo sistema che ti voglio illustrare non è un cilindro elettronico, ma bensì un pomolo motorizzato.

Il pomolo XFREE di Mottura si applica facilmente ai cilindri della serie Champion Pro della stessa azienda.

Può essere azionato tramite radiocomando e tramite chiave piatta tradizionale.

Nella confezione è fornito un radiocomando master (o padronale), che serve a programmare il funzionamento del cilindro, e 2 radiocomandi figli per la normale apertura e chiusura.

Oltre a 3 o 5 chiavi piatte anti bumping, anti picking e tracing con tessera di proprietà.

Inoltre, opzionale, è il sensore di chiusura automatica.

Non è un cilindro elettronico perché non viene gestito da un’applicazione o da un sistema Bluetooth, ma solo attraverso onde radio.

ferramenta-paride-treviso-rivenditore-mottura

Nei video qui è mostrato il funzionamento del pomolo motorizzato XFREE.

Qui sotto il link al pomolo motorizzato Mottura XFREE completo di cilindro di sicurezza Champion Pro.

POMOLO MOTORIZZATO MOTTURA XFREE

2. Cilindro elettronico ENTR Yale

Questo tipo di cilindro già anticipato in precedenza è forse uno dei sistemi più semplici e a minor costo per gestire con facilità gli accessi nella propria casa.

ferramenta-paride-treviso-rivenditore-yale

Il cilindro non presenta solo il classico radiocomando per l’accesso ma anche la possibilità di comandare il dispositivo attraverso lo smartphone.

Tuttavia non funziona attraverso una connessione ad internet, ma con tecnologia Bluetooth con app Yale Entr, la versione base del sistema Sclak.

Sclak è un’azienda italiana specializzata nella creazione di applicativi per la gestione degli accessi da remoto.

Di conseguenza non si può realizzare una gestione degli accessi a distanza, per esempio inviando un codice di entrata temporaneo.

O meglio: questo è possibile ma si deve installare il tastierino numerico che l’utente dovrà azionare attraverso un codice comunicato via sms o messaggio.

È possibile, invece, monitorare gli accessi raccogliendo i dati sugli orari e numero di volte che una data persona ha azionato il cilindro.

Il sistema garantisce una gestione fino a 20 utenti.

La durata delle batterie dichiarata è di circa 2 mesi con funzionamento normale e sono ricaricabili.

Il sistema Yale si basa su questa tecnologia.

È da sottolineare che la gestione degli accessi attraverso connessione dati può essere effettuata nel caso di serrature elettriche.

Montando, infatti, in prossimità di una serratura un piccolo dispositivo elettronico e connettendolo ad internet è possibile gestire completamente gli accessi da remoto.

3. Cilindro elettronico Libra Smart Iseo

Questo cilindro Iseo è molto simile al modello precedente di Yale, anche se è pensato più per porte interne che per porte blindate.

Anch’esso funziona tramite batterie e il produttore garantisce un numero di accessi pari a 40.000 o circa 3 anni.

ferramenta-paride-rivenditori-serrature-iseo-a-treviso

È resistente all’acqua, infatti è certificato IP66.

Il sistema garantisce una gestione fino a 300 utenti, gestibili attraverso la configurazione con l’app.

Il funzionamento è gestito tramite tecnologia Bluetooth grazie all’app Argo, disponibile per IOS e Android e scaricabile gratuitamente.

L’app permette di configurare le tessere magnetiche fornite insieme al cilindro e di regolarne gli accessi.

Inoltre, nel caso di B&B esistono 2 applicazioni più avanzate, chiamate Argo Host e Argo Guest, specificatamente pensate per un utilizzo più professionale. Di base anche queste sono scaricabili gratuitamente ma con delle funzionalità specifiche a pagamento.

Nota: esiste anche una versione Heavy Duty di Libra Smart Iseo prevista per l’applicazione in condizioni più critiche, come porte blindate, dotata di protezione antistrappo sul corpo del cilindro e funzione anti-trapano.

4. Cilindro elettronico Standalone Dormakaba Evolo

Questo tipo di cilindro digitale Dormakaba è disponibile per tutti i profili foro cilindro, quindi, europeo, tondo, ovale e ANSI.

Inoltre, può essere realizzato anche per la configurazione con mezzo cilindro o cilindro con pomolo da un lato.

ferramenta-paride-treviso-cilindri-dormakaba

L’installazione avviene su ambienti interni ed esterni e su qualsiasi tipo di materiale di porte, dal legno al vetro.

Il cilindro è in grado sopportare anche aperture ripetute nel corso della giornata, infatti, è pensato anche per soluzioni B2B.

L’apertura è realizzata attraverso la scheda magnetica o chiave con chip RFID.

La connessione wifi opzionale lo rende gestibile con un sistema di programmazione da remoto.

Il numero di utenti che può essere gestito presenta 2 soglie: fino a 4000 oppure illimitato.

L’accesso mobile con smartphone da remoto è possibile attraverso l’app dedicata ma necessita di una connessione wifi per autorizzare l’operazione.

5. Cilindro motorizzato DSMART Securemme

Questo sistema Securemme permette di automatizzare qualsiasi porta a cilindro europeo.

L’apertura può essere gestita attraverso chiave meccanica, smartphone, tastiera o transponder (chiave elettronica impermeabile e resistente con tecnologia Q5).

ferramenta-paride-rivenditore-serrature-securemme-a-treviso

L’alimentazione è possibile tramite batterie o rete elettrica con, inoltre, la predisposizione per collegare il citofono, pulsante o sistema domotico.

Il sistema garantisce una gestione fino a 100 utenti con riarmo automatico.

Fino a 1000 eventi possono essere registrati con sistema in Cloud.

6. Cilindro elettronico e-primo EVVA

Questo cilindro elettronico è prodotto dall’azienda EVVA e viene attivato attraverso portachiavi, orologi, card e bracciali programmati direttamente dal cilindro.

Questo tipo di sistema non necessita di cablaggi ma è alimentato a batteria.

ferramenta-paride-cilindri-evva

La particolarità di e-primo è che è possibile scegliere la finitura del pomolo da diversi colori, in modo da adattarsi al colore del portoncino o ad altri accessori di casa.

7. Famiglia di cilindri elettronici e serrature Dom Tapkey di DOM CR

Giusto una premessa: DOM CR S.p.A. è la nuova CR Serrature, fondata nel 1955, che dal 1991 fa parte del gruppo francese DOM Security.

Questo cilindro presenta in generale caratteristiche comuni ai precedenti cilindri elencati.

Funziona attraverso un’applicazione, Tapkey, scaricabile da Google Play Store o da App Store.

Le chiavi elettroniche possono essere programmate da remoto e restano in memoria fino a 7 giorni nello smartphone senza connessione a internet.

8. Nuki Smart Lock Cisa

Il Nuki Smart Lock di Cisa in realtà non è un cilindro elettronico, ma “solo” un potente dispositivo da montare come aggiunta ad un cilindro esistente per motorizzarlo.

Vediamo i dettagli di questo prodotto e come funziona.

Il Nuki è un pomolo motorizzato intelligente che si applica dal lato interno di una porta, per esempio di una porta blindata.

L’unico requisito per poterlo montare è la presenza di un cilindro frizionato, ossia un cilindro con chiavi indipendenti.

Questo significa che anche se da un lato è inserita una chiave, il cilindro può essere aperto senza problemi.

Il Nuki, infatti, è stato pensato per “aggrapparsi” alla chiave inserita all’interno, in modo da mantenere il funzionamento con chiave dall’esterno.

Il funzionamento è garantito attraverso 4 batterie AA.

La gestione può essere effettuata attraverso smartphone, radiocomando e tessera. Ovviamente, come anticipato in precedenza, il cilindro può essere aperto anche con chiave meccanica.

nuki-smart-lock-treviso

I vantaggi di Nuki sono:

  • costo inferiore rispetto ai normali cilindri elettronici perché non serve acquistare il cilindro;
  • facilità di montaggio: se, infatti, si ha già un cilindro frizionato installato sulla porta è sufficiente applicare Nuki dal lato interno interno della porta.

Gli svantaggi di Nuki sono invece:

  • elevato consumo delle batterie
  • se non si possiede già un cilindro frizionato, allora se ne dovrà acquistare uno nuovo con un aumento di spesa.

9. Serrature Cisa MyEVO

In questo caso non si è in presenza di un semplice cilindro ma bensì di una serratura completa pensata da CISA per essere applicata ai più moderni portoncini blindati.

ferramenta-paride-treviso-rivenditore-cisa

La serratura CISA MyEVO è dotata di chiusura automatica intelligente: con il semplice accostamento del battente della porta il sistema si avvia autonomamente facendo uscire i catenacci fino alla completa chiusura.

Sono possibili, inoltre, altre 2 modalità di utilizzo: la semiautomatica, che attiva unicamente lo scrocco che poi è azionato dalla maniglia, e il fermo a giorno, dove scrocco e catenacci non fuoriescono mai.

I sistemi di comando sono il tastierino MyEVO, il pulsante, il transponder e a scelta è possibile installare un lettore biometrico di impronte.

Problema: come motorizzare un alzante scorrevole?

In questo periodo i miei collaboratori stanno ricevendo numerose richieste per la motorizzazione dei cilindri di serramenti alzanti scorrevoli.

Il problema che si presenta in questo caso è il poco spazio a disposizione tra la placca del maniglione e la leva.

Non c’è sufficiente spazio, infatti, per ospitare il motore dei cilindri.

Tuttavia esiste una soluzione e te la presento nel seguito.

È possibile montare un sistema motorizzato sull’alzante scorrevole, che viene attivato tramite pulsantiera, radiocomando oppure tastierino numerico o biometrico.

Qui un video con un esempio di motorizzazione realizzato da Gretsch-Unitas, di cui siamo rivenditori ufficiali.

Funzionamento di alzante scorrevole motorizzato tramite sistema GU

Hai bisogno di aiuto nella ricerca di un nuovo cilindro?

Come avrai capito il mondo dei cilindri motorizzati e elettronici è molto molto vasto ed è facile perdersi tra i moltissimi modelli che vengono presentati continuamente dalle case costruttrici.

A questo si aggiunge anche la complessità legata alla scelta di una semplice cilindro meccanico in sostituzione di un vecchio cilindro non più funzionante.

Non è facile riuscire a trovare il cilindro corretto: spesso le differenze sono davvero minime tra un modello e l’altro.

Per questo motivo abbiamo scritto una guida completa che ti può aiutare a scremare il tipo di cilindro che stai cercando.

In questo articolo trovi in una guida completa i 10 modi per scegliere un cilindro di una serratura.

Ma se hai ancora dei dubbi allora o bisogno di aiuto allora contattaci!

Il nostro team di tecnici con esperienza più che trentennale nel settore cilindri e serrature è a disposizione per consigliarti il cilindro più giusto per le tue esigenze.

Entra nel sito FerramentaParide.it!

Ti sei fatto un’idea di quale cilindro elettronico scegliere per la tua porta blindata durante la lettura di questo articolo?

Hai identificato il tuo nuovo cilindro tra i 9 modelli che sono stati elencati?

Allora il gioco è quasi fatto!

Entra nel nostro sito a questo link e invia la tua richiesta per ricevere un contatto dal nostro team di esperti!

ferramenta-paride-treviso-copertina-facebook

Conclusioni

I 9 modelli di cilindri elettronici e cilindri motorizzati che ti sono stati presentati sono una piccola parte delle varianti disponibili sul mercato.

Ad oggi non ci sentiamo ancora di suggerire un modello migliore rispetto ad un altro, perché in generale le funzionalità sono abbastanza simili tra i vari cilindri elettronici presentati.

Abbiamo, però, avuto modo di testare per un periodo continuativo 3 di questi cilindri.

Il primo è in realtà il pomolo XFREE di Mottura da abbinare ai cilindri della serie Champion Pro.

Come indicato nelle righe precedenti, questo cilindro funziona attraverso chiave meccanica e radiocomando. Il meccanismo è preciso e la distanza di apertura con il telecomando è buona.

L’unica pecca è che il consumo delle batterie è abbastanza elevato, e circa una volta ogni due mesi devono essere sostituite, sia nel motore del pomolo che nel radiocomando.

Ovviamente l’altro difetto è che non può essere azionato da smartphone.

Per ovviare a questo, abbiamo testato a lungo anche il cilindro Entr di Yale che risulta di facile installazione e attivazione, essendo completamente senza fili e alimentato a batteria.

La gestione da smartphone tramite Bluetooth  è pratica per evitare di portare con sé chiavi o radiocomandi.

Meno pratica, invece, è la funzione di gestione degli accessi, che nel caso di B&B deve essere gestita offline inviando il codice generato dall’app attraverso messaggio o mail.

Più o meno le stesse caratteristiche sono presenti anche nel cilindro elettronico Libra Smart di Iseo.

Questo cilindro, tuttavia, ci ha dato l’impressione di essere più robusto e affidabile nel funzionamento.

Per questo motivo il prezzo di acquisto è più alto rispetto ad Entr di Yale.

Il terzo dispositivo che ci sentiamo di suggerire è il Nuki di Cisa.

Se possiedi già un cilindro frizionato e vuoi testare l’utilizzo di un sistema intelligente per la gestione degli accessi senza spendere troppo, allora il Nuki può fare al caso tuo.

Grazie al mantenimento dell’apertura anche con chiave normale, in caso di malfunzionamento la porta può essere aperta senza l’intervento di un tecnico.

Dall’altro lato, però, il consumo delle batterie è abbastanza elevato.

In conclusione, dovessi suggerire al momento un’applicazione affidabile e funzionale, sceglierei sicuramente il pomolo motorizzato XFREE di Mottura.

Tra i cilindri elettronici, invece, il Libra Smart di Iseo è quello che garantisce delle funzioni migliori anche se con qualche pecca, come l’assenza della chiave meccanica esterna.

Hai ancora dei dubbi? Contattaci!

Contattaci a questo link o cliccando sull’immagine qui sotto oppure vieni a trovarci in negozio.

ferramenta-treviso-contattaci

Utilizza la funzione dei commenti del blog per condividere la tua esperienza o per porci delle domande inerenti alla sostituzione di un cilindro per porte.

Vuoi approfondire il tema della sostituzione di cilindri e serrature? In questo articolo è presente una guida in 7 passaggi per la sostituzione rapidissima di una serratura per porte interne.

Qual è il modello di cilindro elettronico che ti ha colpito di più? Rispondi al form qui sotto!

 

Come hai fatto a sceglierlo? Quali aspetti hai considerato?

Lascia un commento qui sotto e fai sapere la tua esperienza ad altri utenti ma anche a noi stessi, come team di ferramenta, per poter offrire un servizio ancora migliore.

Infine, se questo articolo è stato utile, condividilo nei social e fai sapere anche ai tuoi conoscenti come scegliere un cilindro elettronico o motorizzato per porte blindate!

Condividi ora con un click!

6 pensieri riguardo “MIGLIOR CILINDRO MOTORIZZATO ED ELETTRONICO

  1. Rassegna interessante, ma la scelta finale, permettetemi mi pare molto interessata e poco imparziale dato che è un vostro prodotto a catalogo.
    Ho trovato molto interessante il prodotto di Yale, che tra l’altro è colto commercializzato ed ha un prezzo vantaggioso
    Non capisco quando dite che non si possono accedere gli accesi da remoto e poche frasi dopo dite che basta usare un dispositivo interno.
    cit
    Di conseguenza non si può realizzare una gestione degli accessi a distanza, per esempio inviando un codice di entrata temporaneo.
    Montando, infatti, in prossimità di una serratura un piccolo dispositivo elettronico e connettendolo ad internet è possibile gestire completamente gli accessi da remoto.
    La cosa è facilmente superabile quindi?
    Riguardo la minor solidità del cilindro rispetto a ISEO (secondo una ferramenta di zona è il miglior cilindro elettronico) non si può ovviare usando un cilindro europeo di maggior qualità?

    1. Salve Mauro,

      questo articolo è basato sulla nostra esperienza e non vuole essere un postulato universale; per tale motivo ci sono sicuramente opinioni diverse.

      Partiamo dal motivo per cui non consigliamo totalmente Iseo Libra Smart, anche se è un buon cilindro di sicurezza che vendiamo.
      La questione è abbastanza semplice: non ha un’apertura di backup. Cioè se non dovesse funzionare o la batteria fosse scarica, la porta non si apre, non ha il foro per la chiave meccanica.
      Per aprirla serve contattare l’assistenza Iseo.
      Bello vero? Arrivare a casa la sera dopo lavoro e non poter entrare in casa a causa di un malfunzionamento (certo la percentuale è bassissima ma può pur sempre succedere).
      Per noi è sufficiente questo per non dichiararlo come il migliore; lo vendiamo per porte di uffici, archivi o zone a cui gli ingressi devono essere limitati, ma non per porte blindate.

      Questione Yale, ma anche molti altri, tipo il Nuki di Cisa.
      La maggior parte dei cilindri funziona tramite bluetooth, cioè bisogna essere di fronte alla serratura per poterla aprire.
      Per poterla aprire totalmente da remoto serve che sia connessa alla rete wifi e il bridge viene fatto con un dispositivo secondario acquistabile a parte. Quindi certo che la questione è risolvibile, ma a un maggior costo.
      Entrambi questi cilindri possono essere aperti con chiave tradizionale e noi lo consideriamo un vantaggio rispetto a quello sopra.

      Questione catalogo: abbiamo praticamente tutte le altre marche a catalogo, ma i cilindri elettronici sono ordinati su richiesta perché la lunghezza del cilindro dipende dallo spessore della porta, quindi come scritto poco sopra li ordiniamo e vendiamo tranquillamente in base alle richieste specifiche del cliente.
      Quindi l’affermazione per cui non siamo imparziali, basata sul fatto che i prodotti non siano nel nostro catalogo online, non è corretta.

      Perché consigliamo il pomolo motorizzato Mottura Xfree?
      Perché si monta di base su un cilindro Champion Pro di massima sicurezza come ACCESSORIO.
      Perché lo abbiamo a catalogo? Semplicemente perché il pomolo ha un’unica misura (in più colori). Viene montato su dei cilindri meccanici normali con chiave punzonata.
      Se un giorno si dovesse stancare, o non dovesse più funzionare, basta eliminare il pomolo motorizzato e montare un pomolo normale senza gettare il cilindro, che continuerà ad essere aperto con chiave.

      PS: Mottura ha realizzato recentemente la versione smart e connessa del pomolo, chiamato XMoto.

      Spero di essere stato sufficientemente chiaro.

      Alessio
      Ferramenta Paride

  2. Buongiorno Alessio,

    Il suo discorso è molto chiaro, ho visto le caratteristiche dell’Xmoto, da quel che leggo non necessita di un bridge per la gestione degli accessi da remoto, anzi addirittura senza internet, ma come funziona la gestione dei codici?
    https://www.mottura.it/it/prodotti/serrature-elettroniche-motorizzate-e-linea-xtechnology/serie-ble

    Se uno ha la serratura a doppia mappa, e deve passare al cilindro europeo, forse conviene comprare la serratura già motorizzata, la Xnova?

    Saluti

    Mauro

    1. Se il dispositivo non è connesso, e questo vale per tutti, la gestione dei codici viene fatta sempre tramite app proprietaria, ma il codice deve essere fornito ad un’altra persona tramite mail, sms o Whatsapp.
      Questa persona inserirà il codice nella sua app per aprire via bluetooth e sarà funzionante nei giorni e nelle ore stabilite dal proprietario e quindi potrà accedere all’immobile.
      Facendo l’esempio di una persona che si occupa delle pulizie ogni mercoledì, è possibile darle l’accesso limitato a quella giornata a partire dall’orario concordato, per esempio dalle ore 10 di mattina.
      Un cilindro motorizzato connesso permette invece l’apertura da remoto da qualunque posto e a qualunque momento, quindi il proprietario può aprire la porta in qualunque momento senza essere fisicamente presente.

      I cilindri elettronici sono a profilo europeo e devono essere istallate su serrature con foro corretto.
      Le serrature a doppia mappa ormai stanno diventando obsolete causa minor sicurezza rispetto alle chiavi punzonate.

      La soluzione di una serratura motorizzata può essere la soluzione nel caso si debba cambiare anche la serratura, ma serve prima verificare ingombri e dimensioni della serratura. Di serrature a doppia mappa ne esistono di moltissime marche e modelli, mentre le serrature motorizzate si prestano per nuove installazioni.
      Per quanto riguarda l’affidabilità è ancora troppo presto per verificare.

      Alessio
      Tecnico Ferramenta Paride

Lascia un commento